Mutuo 10 anni – Vantaggi e limiti dei mutui decennali

CAPIRE I MUTUI

Scopri il risparmio Tele Mutuo

Calcola
Preventivo
Richiedi
Tele Mutuo

Scelta del mutuo

Vantaggi e limiti del mutuo 10 anni

Rimborsare un mutuo in 10 anni, pochi per un mutuo, può risultare vantaggioso o perfino necessario quando:

  • l'importo del mutuo è modesto
  • il tasso applicato al mutuo è elevato
  • i richiedenti hanno un'età incompatibile con durate maggiori
Analizziamo più in dettaglio le ragioni:

Importo modesto

Se il mutuo è piccolo, diciamo intorno ai 30/40.000 euro, l'allungamento della durata non modifica l'importo assoluto della rata in misura da incidere significativamente sul bilancio familiare.

In tal caso può risultare preferibile limitare la durata del rimborso del mutuo a 10 anni, evitando allungamenti in grado di aumentare la spesa in interessi senza ottenere in cambio concreti benefici pratici.

Tasso elevato

Quando il tasso applicato acquista consistenza, diciamo nell'ordine del 5% o più, allungare la durata del mutuo oltre 10 anni comporta un consistente innalzamento della spesa per interessi.

Esempio: Con un tasso di mutuo del 5% si rimborsano in 10 anni interessi pari a circa il 27% del capitale. Ma allungando la durata a vent'anni questa quota arriva a quasi il 60%!

I vantaggi pratici dell'allungamento potrebbero così determinare una spesa tale da non giustificarlo.

Limiti di età

E' consuetudine per le banche pretendere che il rimborso venga completato entro il 75° anno di età. Quando i mutuatari sono ultrasessantenni il limite può imporre la riduzione della durata di rimborso del mutuo a 10 anni.

Tale vincolo potrebbe però rivelarsi problematico, poiché la compressione della durata a quel livello produce un forte innalzamento della rata, talvolta incompatibile con la capacità di pagamento.

In questi casi la soluzione diventa coinvolgere nella richiesta di mutuo un erede prossimo, dotato di reddito proprio. Tale impostazione è normalmente apprezzata dal finanziatore, che spesso diventa così disponibile ad allungare il mutuo oltre 10 anni.

Ove ciò non fosse possibile non resterà che ridimensionare il progetto di investimento, in misura tale che il mutuo necessario a realizzarlo comporti una rata di rimborso a 10 anni adeguata alle proprie entrate.

I vantaggi di allungare il mutuo oltre 10 anni

Allungare il mutuo oltre 10 anni può risultare utile per costituire una tutela in caso di imprevisto.

Si potrebbe per esempio decidere di sottoscrivere un mutuo ventennale e accantonare su un conto la differenza tra la rata del mutuo a 10 anni e quella effettivamente pagata.

Questa riserva crescente rappresenterà così un fondo di denaro da utilizzare per far fronte a imprevisti. Alla fine dei 10 anni potrà essere eventualmente utilizzata per estinguere anticipatamente il mutuo. Mancheranno all'appello solo una quantità di interessi pari alla differenza tra tasso del mutuo e tasso di rendimento del conto corrente.

Imponendo una rata più bassa, questa scelta più prudente potrebbe rivelarsi provvidenziale qualora il reddito familiare dovesse restringersi.

Un ragionevole allungamento del mutuo oltre i 10 anni non deve peraltro preoccupare. Infatti un mutuo casa può venire estinto anticipatamente, anche parzialmente, senza penali.

Il contrario non è invece sempre vero: una richiesta di allungamento potrebbe essere rifiutata dalla banca, dipendendo la decisione da numerosi fattori, soprattutto finanziari.

Per saperne di più:


Sede legale: Piazza della Repubblica, 10 – 20121 Milano - P.IVA 05093900156 - Sede operativa: Viale Filippo Meda, 11 -20017 Rho (Mi)