Legge sull'usura. Tassi soglia dei contratti di mutuo a tasso fisso e tasso variabile.

CAPIRE I MUTUI

Scopri il risparmio Tele Mutuo

Calcola
Preventivo
Richiedi
Tele Mutuo

Tassi dei mutui

I tassi dell'usura

La Legge italiana è divenuta particolarmente severa e determinata nella lotta contro l'usura.

Ne è derivata una normativa molto restrittiva che ogni trimestre stabilisce specificamente quali sono i tassi massimi applicabili alle varie categorie di finanziamento.

Il finanziatore che dovesse prestare denaro a saggi di interesse superiori diventerebbe immediatamente usurario, con tutti i risvolti di carattere penale che ciò comporta.

E perderebbe il diritto di pretendere per l'operazione in essere qualsiasi somma a titolo di interesse, anche entro i limiti dell'usura!

Restringendo l'argomento ai mutui, vengono stabiliti due cosiddetti "tassi soglia", uno per i mutui a tasso variabile ed uno riferito ai mutui a tasso fisso.

Si tratta di TAEG, cioè di Tassi Annui Effettivi Globali, in modo da considerare anche l'effetto dei costi da sostenere per l'ottenimento del mutuo. Vengono perciò ricomprese commissioni, remunerazioni a qualsiasi titolo e spese, escludendo solo quelle per imposte e tasse.

Oltre tale limite il finanziamento viene automaticamente considerato usurario.

La definizione dei tassi soglia è affidata al Ministero del Tesoro, che rileva trimestralmente i tassi mediamente praticati alla clientela nel corso dei tre mesi precedenti.

Tali Tassi Effettivi Medi Globali (TEGM) vengono maggiorati di un quarto e poi addizionati ad un margine di ulteriori quattro punti percentuali, comunque entro il limite massimo di otto punti percentuali oltre il TEGM. I valori risultanti rappresentano i limiti dell'usura per i mutui stipulati nel trimestre successivo.

Nota: la disposizione sopra indicata discende dal Comunicato del Dipartimento del Tesoro del 18 maggio 2011 ed ha effetto dal 14 Maggio 2011. Tale metodo di calcolo è stato introdotto dal decreto Legge 70/2011, che ha modificato l'art. 2, comma 4 della legge 108/96, che determinava il tasso soglia aumentando il TEGM del 50 per cento.


I valori hanno rilevanza solo per tale periodo, così che se in futuro i tassi soglia si riducessero al di sotto dei tassi applicati a contratti di mutuo già stipulati, questi non diventerebbero usurari (cfr. D.L. 394/2000 convertito nella Legge 24/2001).

I tassi soglia vengono pubblicati anche on line, sul sito del Ministero del Tesoro (www.dt.tesoro.it) nella sezione "Prevenzione dei reati finanziari".


Argomenti correlati:








Tele Mutuo - Risparmiamo i tuoi soldi.

I testi di questa pagina sono protetti dalle leggi sul diritto d'autore e non possono essere riprodotti senza autorizzazione. Deposito affidato a SIAE (Società Italiana Autori ed Editori). Vedi copyright.





Sede legale: Piazza della Repubblica, 10 – 20121 Milano - P.IVA 05093900156 - Sede operativa: Viale Filippo Meda, 11 -20017 Rho (Mi)