Maggio 2020 - Che mutuo fa oggi: tendenze e previsioni

Che mutuo fa oggi?

Maggio 2020 – Termometro mutui

Mesi di grande contraddizione questi: mutui a tassi ultraconvenienti e impossibilità di ottenerli! Eh sì, perché da una parte tra aprile e maggio il fenomeno Covid ha approfondito ulteriormente le difficoltà economiche del sistema proiettando la ripresa su periodi ancora più lunghi. Con la conseguenza di rendimenti miserrimi anche sulle lunghissime durate per gli investitori e prestiti su livelli quasi azzerati per i debitori.

Dall'altra parte, i provvedimenti di tutela della salute che passano attraverso lo smart working e il distanziamento sociale hanno reso quasi impossibile recarsi in banca per chiedere un mutuo. E anche i pochi che riescono ad avviare la pratica, a distanza di qualche tempo se la trovano spesso congelata per via di ranghi ridotti nelle filiali bancarie, appesantiti tra l'altro da un'infinita serie di richieste di accesso ai finanziamenti per le aziende, appropriatamente agevolati dallo Stato. A cui dare priorità in questo difficile periodo.

Difficile dire quando la situazione tornerà a normalizzarsi su tutto il territorio nazionale. Di buono a maggio si comincia a osservare una certa volontà di ripresa, più evidente nelle regioni meno colpite dal virus. Qui il personale bancario sta cercando di riprendere in mano la situazione prestando attenzione almeno a chi necessita del mutuo per rispettare le scadenze previste dai compromessi di vendita.

Com'è facile immaginare la carenza nell'organico colpisce soprattutto chi è interessato alla surroga del mutuo, operazione che non essendo assoggettata a scadenza viene usualmente rinviata ad analisi future.

All'orizzonte sembra profilarsi un graduale ritorno alla normalità, ma ce lo potrà confermare solo l'inizio di giugno. Certo che con tutto l'arretrato accumulato e le ferie che incombono sarà ovvio doversi aspettare una dilatazione dei tempi di istruttoria piuttosto consistente.

In considerazione di ciò non stupirà riscontrare attese di 30 giorni anche solo per ottenere un appuntamento con il gestore mutui. Come successo in passato, anche se per altri motivi. Chi sta pensando di ricorrere al mutuo questo autunno farà dunque bene a muoversi con grande anticipo.