Cos'è il TAN (Tasso Annuo Nominale)


Cos'è il T.A.N.

Tassi dei mutui

La pubblicità di prestiti e mutui mostra sempre il TAN, acronimo di Tasso Annuo Nominale.

Cos'è il TAN? E' il modo più semplice per dire il tasso di interesse. Se il TAN di mutuo è pari al 3% vuol dire che ogni rata verrà calcolata aritmeticamente con un tasso pari a 3% diviso per il numero di rate annue.

Per esempio quando il rimborso avviene mensilmente (12 rate all'anno) gli interessi inseriti nella rata saranno pari a 3% : 12 = 0,25% del debito residuo. Se il debito residuo è di 100.000 Euro la prima rata in scadenza conterrà così 250 Euro di interessi (100.000 x 0,25%).

A rigore, poiché il TAN è un tasso annuo, gli interessi andrebbero corrisposti tutti insieme alla fine dell'anno. Poiché invece il finanziatore li percepisce di solito strada facendo con il pagamento di ogni rata, ne ricaverà un piccolo vantaggio. Perché un conto è incassare 3.000 Euro tra un anno, un altro è cominciare a prendere 250 Euro tra un mese, 250 Euro tra due mesi e così via.

Il TAN nella sua semplicità rimane insensibile a questo fenomeno, differendo in tal senso dal Tasso Effettivo che invece contempla tale vantaggio acquisito dal creditore. Per questo il Tasso Effettivo viene utilizzato al posto del TAN nella definizione del TAEG, inteso a ritrarre in modo più fedele il costo di un prestito o di un mutuo.


ESEMPIO: un prestito al tasso annuo nominale del 20% presenterebbe un tasso effettivo del 20% solo se il pagamento degli interessi avvenisse in unica soluzione a fine anno.
Se invece si procede al rimborso rateale degli interessi aggiungendoli ad ogni rata di rimborso capitale, il tasso effettivo aumenta. Con il frazionamento mensile quello del suddetto prestito salirebbe dal 20% al 22%.


La differenza tra Tasso Nominale e Tasso Effettivo si assottiglia esponenzialmente con il decrescere del tasso considerato. Con un TAN del 5% la differenza massima con il Tasso Effettivo si attesta intorno allo 0,12%.

Argomenti correlati:

I testi di questa pagina sono protetti dalle leggi sul diritto d'autore e non possono essere riprodotti senza autorizzazione. Deposito affidato a SIAE (Società Italiana Autori ed Editori). Vedi copyright.