Calcola Rata Mutuo - Preventivo Mutuo Online

Migliori Mutui

Simula il mutuo e confronta la convenienza


Con questo simulatore di mutuo puoi osservare la convenienza dei nostri mutui rispetto al costo medio dei mutui rilevato dalla Banca d'Italia.


Esempio 1


Mutuo a tasso Variabile per acquisto abitazione a Milano del valore di Euro 250000.
Importo: Euro 150000 - Durata 30 anni.

Tasso (già a regime): 0,55%

Rata mensile a regime: 452 Euro

Differenza rispetto alla media: Riduzione tasso dello 0,42% corrispondente ad un risparmio globale di 10.080 Euro.


Esempio 2


Mutuo a tasso Fisso per acquisto abitazione a Bologna del valore di Euro 250000.
Importo: Euro 120000 - Durata 25 anni.

Tasso (già a regime): 0,65%

Rata mensile a regime: 433 Euro

Differenza rispetto alla media: Riduzione tasso dello 0,18% corrispondente ad un risparmio globale di 3.000 Euro.


Esempio 3


Mutuo a tasso Variabile per acquisto abitazione a Roma del valore di Euro 200000.
Importo: Euro 100000 - Durata 20 anni.

Tasso (già a regime): 0,38%

Rata mensile a regime: 433 Euro

Differenza rispetto alla media: Riduzione tasso dello 0,29% corrispondente ad un risparmio globale di 2.880 Euro.


Esempio 4


Mutuo a tasso Fisso per acquisto abitazione a Torino del valore di Euro 300000.
Importo: Euro 180000 - Durata 25 anni.

Tasso (già a regime): 0,75%

Rata mensile a regime: 658 Euro

Differenza rispetto alla media: Riduzione tasso dello 0,21% corrispondente ad un risparmio globale di 5.100 Euro.


Esempio 5


Mutuo a tasso Variabile per acquisto abitazione a Padova del valore di Euro 370000.
Importo: Euro 250000 - Durata 30 anni.

Tasso (già a regime): 0,55%

Rata mensile a regime: 753 Euro

Differenza rispetto alla media: Riduzione tasso dello 0,42% corrispondente ad un risparmio globale di 16.920 Euro.


Per esaminare i dettagli di queste o altre offerte vai alla sezione preventivi di mutuo on line.


Qualcuno perfino stenta a crederci!



Mentre un tempo la simulazione del mutuo poteva essere effettuata solo dal personale bancario e da qualche broker più evoluto, oggi il simulatore è diventato uno strumento accessibile a chiunque.

In cosa consiste e come puoi sfruttarlo per calcolare il tuo mutuo?


Indice della pagina:

1. Cos'è la simulazione del mutuo
2. Il processo di simulazione
3. Caratteristiche di un buon simulatore di mutuo
4. I simulatori da preferire

Cos'è la simulazione del mutuo


La simulazione del mutuo è costituita dalla presentazione di un'offerta di mutuo con tutte le sue caratteristiche e costi.

Può avvenire in modo semplificato quando si limita a comunicare semplicemente la rata di mutuo con il tasso e i relativi criteri di calcolo.

O all'estremo opposto arrivare a livelli di approfondimento prossimi a quelli di un prospetto PIES ufficiale, cioè la preventivazione formale che le banche sono tenute a fornire al consumatore che ne fa richiesta allo sportello.

Il simulatore del mutuo è un programma di calcolo. Come si vedrà in dettaglio al sottotitolo "Il processo di simulazione", il suo sviluppo costituisce un lavoro di una certa complessità. Più qualificata è la progettazione, maggiore sarà l'efficienza del simulatore.

I migliori risultati potranno essere ottenuti fondendo l'esperienza di un operatore mutui qualificato con un buon team di tecnici informatici, in grado di trasferirne la competenza al programma di calcolo e l'abilità comunicazionale alla presentazione dei dati.

L'altro elemento da concepire sapientemente è l'archivio dati che verrà trattato con il programma di simulazione. Più è vasto e dettagliato, maggiore sarà la potenzialità del sistema nel presentare informazioni complete e soddisfacenti per l'utilizzatore.

Dal punto di vista tecnico, un tema da non trascurare riguarderà la facilità di revisione dei dati, perché se troppo complessa potrebbe provocare ritardi nell'aggiornamento. La dannosa ricaduta sarebbe la produzione informazioni obsolete, fenomeno del tutto probabile in considerazione dell'elevata frequenza di modificazione imposta dalle fluttuazioni dei mercati finanziari.

Per saperne di più:


Il processo di simulazione


La prima fase di attività di un simulatore è la cosiddetta estrazione.

Questa comporta inizialmente la scrematura delle possibilità applicabili, ovvero la selezione delle offerte che soddisfano i criteri definiti dal cliente, come tipo di tasso e durata del mutuo. Quindi il simulatore verificherà il rispetto di altri paletti definiti da ogni banca, come l'importo minimo e massimo concedibili o il rapporto tra mutuo e valore (il cosiddetto LTV, acronimo di Loan To Value).

Il sistema dovrà anche restringere l'estrazione all'utilizzo che il cliente intende fare del mutuo, perché per esempio soluzioni destinate all'acquisto della prima casa non potrebbero essere destinate a esigenze di liquidità. Una valutazione incompleta porterebbe a simulazioni inattendibili e perciò in molti casi inutili se non addirittura ingannevoli.

Dopo aver condotto questo primo esame il simulatore disporrà di un ventaglio di proposte che soddisfano i criteri impostati dall'operatore o perfino dall'utilizzatore, vista la disponibilità su Internet di numerosi simulatori destinati direttamente al pubblico finale.

La seconda fase del lavoro riguarderà l'elaborazione dei calcoli. E a questo riguardo il sistema dovrà essere ottimizzato per effettuare in tempi brevissimi numerosi calcoli complessi, perché attese troppo lunghe scoraggerebbero gli utilizzatori.

Si comincerà con il calcolo del tasso, cui seguirà quello della rata per poi procedere con la ben più complessa elaborazione del TAEG. E ciò per l'intero ventaglio di soluzioni selezionate.

A quel punto il simulatore effettuerà il cosiddetto ordinamento, in modo da presentare la migliore offerta in cima alla lista e poi, a decrescere, tutte le altre. A tal fine utilizzerà il criterio specificato dal programmatore o eventualmente, se previsto, quello selezionabile dall'utente.

Che potrà così accedere in un attimo a tutte le proposte di potenziale interesse, che nel caso di un broker come TeleMutuo riguarderanno anche numerose banche.

Per saperne di più:


Caratteristiche di un buon simulatore di mutuo


La caratteristica più utile di un simulatore è rappresentata dalla base dati. Tanto più vasto sarà l'archivio delle offerte, tanto più efficace risulterà la selezione e quindi la validità delle proposte presentate.

Ovvio quindi che i simulatori di una banca soffriranno per la ridotta quantità di opportunità. Ed è la ragione per cui la maggior parte dell'utenza preferisce utilizzare la simulazione effettuata da intermediari indipendenti, come TeleMutuo, che alimentano i dati con le proposte di decine di istituti bancari.

Un secondo aspetto, certamente essenziale, è la frequenza di aggiornamento dei dati. I tassi dei mercati cambiano ogni giorno. Oltre a ciò le banche applicano modifiche sia migliorative che peggiorative con una certa frequenza, a volte anche due volte al mese.

Così che quando le banche implicate sono decine, le variazioni dei dati avvengono più volte alla settimana, anche se con una maggiore concentrazione a cavallo del mese.

L'altra sfida che deve affrontare un buon simulatore è quella delle soluzioni mancanti o insoddisfacenti. In questi casi deve essere in grado di rispondere all'interrogazione in modo intelligente e coerente, cosa non facile per un sistema elettronico.

I simulatori più progrediti, come quello realizzato da TeleMutuo che ha subito una costante evoluzione per oltre 20 anni, prevedono addirittura la comparsa di veri e propri suggerimenti. Se non sono disponibili soluzioni che soddisfano i criteri dell'interrogazione ne spiega la ragione. E quando ritiene che esistano soluzioni alternative o migliori conseguibili con piccole modifiche agli estremi di richiesta, propone un suggerimento utile a effettuare una nuova ricerca.

In questo modo è spesso possibile migliorare l'offerta, a tutto vantaggio del cliente.


I simulatori da preferire


Poiché simulatori diversi producono risultati che possono differire, è raccomandabile seguire alcuni criteri fondamentali preferendo quelli che presentano alcune caratteristiche importanti.

Come prima regola andranno preferiti i simulatori dei broker rispetto a quelli delle banche, in modo da visualizzare la miglior proposta del mercato e non di singoli istituti.

Un secondo aspetto riguarda l'affidabilità dell'amministratore del sistema di simulazione. Gli operatori di maggiore esperienza, attivi da molti anni, disporranno probabilmente di sistemi testati e evoluti, in grado di fornire risposte molto più attendibili rispetto a chi si improvvisa su Internet e che per la scarsa competenza finisce per proporre preventivazioni relative a mutui impossibili, arrivando a volte a risultati perfino ridicoli.

Si consideri inoltre che i simulatori sono in grado di rilasciare i preventivi di mutuo senza che vengano forniti dati come il telefono o la casella e-mail. Informazioni che avendo un valore di mercato – e il recapito di un interessato al mutuo è un elemento ben pagato – vengono spesso ricercati proprio da chi non dispone di grandi capacità nella realizzazione di un simulatore e si è stabilito obiettivi di business diversi dalla puntuale presentazione di informazioni attendibili.

Un ultimo tema di interesse riguarda il livello di dettaglio delle informazioni. Un simulatore efficace non si limiterà a comunicare una rata e il relativo tasso, ma provvederà un'informazione completa sugli aspetti relativi al mutuo, con indicazioni su accessibilità, costi di apertura e periodici, validità dell'offerta, vincoli, obblighi e opportunità correlate alla specifica proposta di mutuo.

Gli operatori che presentano i servizi più qualificati proporranno inoltre l'assistenza telefonica di esperti in grado di analizzare i casi particolari, che un simulatore di pratico utilizzo non può considerare per non diventare troppo pedante nella richiesta delle decine di informazioni complementari necessarie ad affrontare tutti i casi particolari.

Per esempio l'immobile da concedere in garanzia proviene da una donazione? Lo si sta acquistando da parenti? Oltre all'acquisto si dovrà procedere alla successiva ristrutturazione?

Se venissero proposte tutte queste domande nel modulo di richiesta, la compilazione diventerebbe noiosa per chiunque. Ecco perché per le situazioni speciali si preferisce evitare il ricorso al simulatore automatico, demandandole ad un'analisi umana.

Anche per questo, fin da quando TeleMutuo ha inventato la simulazione mutui sul Web ha provveduto anche questo tipo di assistenza. Se ne hai bisogno ti basterà compilare la richiesta di consulenza mutuo che trovi qui.

Così oltre a un ottimo simulatore di mutuo potrai disporre di analisti esperti in grado di occuparsi anche di casi speciali.