Assicurazione Mutuo: tipologie e come funziona | Telemutuo.it

Polizze assicurative e mutui

L’accensione di un mutuo per l’acquisto di una casa rappresenta uno dei più grandi investimenti che si fanno nel corso della vita, per questo in molti casi è consigliabile attivare un’assicurazione specifica che lo protegga in caso di imprevisti.

Analizziamo in questa guida cos’è l’assicurazione sul mutuo e come funziona.

Assicurazione sul mutuo: tipologie

Innanzitutto bisogna distinguere l’assicurazione incendio e scoppio, l’assicurazione vita e altre tipologie di polizze legate ad un mutuo: mentre la prima va sottoscritta obbligatoriamente - nel caso di accensione di un mutuo -, le altre sono facoltative. 

Ad ogni modo, tutte rappresentano uno strumento di tutela per proteggere il finanziamento da eventuali rischi.

La prima soluzione è a favore della banca per cui in caso di scoppio e incendio la polizza rimborserà l’istituto erogante il credito mentre le altre due sono solitamente a favore del mutuatario: inoltre, la polizza incendio e scoppio è a capitale decrescente dal momento in cui l’importo da rimborsare all’istituto erogante il credito diminuisce con il passare del tempo.

Assicurazione incendio e scoppio

Nel caso in cui si accenda un mutuo la Legge prevede obbligatoriamente la sottoscrizione di un’assicurazione incendio e scoppio: la sua finalità è quella di tutelare l’istituto erogante il credito in caso di incendi, scoppi, fulmini ed esplosioni (come quelle provocate da fuoriuscite di gas), situazione che farebbe venir meno la garanzia ipotecaria.

La copertura sarà valida per l’intera durata del finanziamento e in caso di allungamento del mutuo di solito è prevista la proroga.

Il pagamento del premio assicurativo può avvenire annualmente, mensilmente o in un’unica soluzione: se si opta per quest’ultima opzione si potrà beneficiare di un notevole risparmio. Tuttavia, di solito le banche richiedono il pagamento in una unica soluzione.

Solo se il cliente avrà pagato la polizza incendio e scoppio, fornendo apposita quietanza di pagamento, nel caso sussistano le condizioni indispensabili all’accensione di un mutuo la banca darà il consenso alla stipula e lo erogherà; infine, come già specificato, nel caso in cui non si richieda un finanziamento non è obbligatorio sottoscrivere questa polizza.

Assicurazione vita

L’assicurazione vita consiste in una polizza che, a fronte del versamento di un premio, prevede la ricezione di una somma di denaro in concomitanza al verificarsi di eventi legati alla vita dell’assicurato: essa si suddivide in “caso vita”, “caso morte” oppure può combinare entrambe le soluzioni in una formula mista.

Il “caso vita” garantisce all’assicurato una rendita o un capitale in caso egli sia ancora in vita alla scadenza del contratto: in questo caso il beneficiario può coincidere con l’assicurato.

Il “caso morte”, invece, può essere a vita intera oppure temporanea e ha il compito di sostenere economicamente i familiari di chi accende il finanziamento in caso di suo decesso: solitamente è questa la polizza che viene associata al mutuo, non il "caso vita".

Nel caso di morte dell’assicurato, quindi, la compagnia assicurativa provvederà al rimborso nei confronti dell’istituto di credito dell’importo necessario a liberare l’immobile dall’ipoteca al fine di tutelare gli eredi e fare in modo che questi non abbiano alcun debito con la banca.

Tuttavia, questo non sempre è previsto in quanto spesso capita che i familiari incassino la polizza vita e continuino a pagare le rate: solo in rari casi la polizza è a favore della banca alla quale spetterà estinguere il mutuo.

La durata dell’assicurazione varia in base alla durata del finanziamento e in caso di estinzione anticipata dello stesso l’assicurazione sarà tenuta al rimborso delle prestazioni del premio assicurativo pagato e non goduto in caso lo si abbia pagato in un’unica soluzione al momento della stipula.

Questa polizza facoltativa può essere attivata contestualmente all’accensione del mutuo e spesso viene offerta direttamente dall’Istituto di credito: inoltre, può essere sottoscritta sia da nuovi mutuatari sia da chi è già titolare di un mutuo ma in ogni caso nessun contraente è vincolato dalla stipula di un’assicurazione con lo stesso istituto erogante il credito.

Per poter procedere con l’attivazione di un’assicurazione sul mutuo è necessario essere in possesso di determinati requisiti quali:

  • avere un’età compresa tra i 18 e i 80 anni
  • essere residenti in Italia
  • essere titolari di un mutuo o finanziamento erogato da un ente italiano

Assicurazioni facoltative legate ad un mutuo

Ci sono poi polizze che vanno a coprire altre tipologie di rischi quali ad esempio: 

  • la perdita involontaria del lavoro, la cui polizza solitamente ha breve durata ma è piuttosto costosa e prevede che, in caso di perdita involontaria dell’impiego, l’assicurazione corrisponda il pagamento di alcune rate come previsto da contratto
  • l’invalidità permanente, la cui polizza copre i danni di chi viene colpito da un grave incidente
  • l’infortunio, la cui polizza solitamente viene consigliata ai liberi professionisti in quanto, nel caso di imprevisti, non potranno svolgere regolarmente la loro attività

Tutte queste tipologie di imprevisti possono essere garantite da polizze singole ad hoc oppure da un’unica polizza multirischi, spesso denominata CPI (Creditor Protection Insurance).

Come sottoscrivere un'assicurazione sul mutuo

In sede di stipula del mutuo, l’istituto di credito erogante il finanziamento potrà proporre la sottoscrizione di una polizza con una compagnia di assicurazioni convenzionata: il richiedente potrà accettare oppure potrà scegliere di sottoscrivere la polizza con una compagnia assicuratrice differente da lui selezionata.

Per sottoscrivere tale polizza sarà necessario fornire i propri dati personali, le informazioni relative al finanziamento richiesto e le garanzie minime dettate dall’ente erogante il mutuo: quanto più le informazioni fornite saranno precise tanto più esatto sarà il premio proposto dalla compagnia scelta.

Quando e quanto pagare l’assicurazione sul mutuo

Per quanto riguarda l’importo previsto per l’assicurazione incendio e scoppio non esiste un costo fisso in quanto essa dipende da diversi fattori quali la compagnia scelta, il capitale assicurato e la durata della polizza; nel caso della polizza vita e di quelle facoltative altri parametri da prendere in considerazione saranno le coperture previste, l’età, la professione svolta, lo stile di vita e lo stato di salute del richiedente. 

Per quanto riguarda, invece, le tempistiche di pagamento, esse non sono standard in quanto dipendono dal contratto di polizza e dalla compagnia scelta.

Come disdire un’assicurazione sul mutuo

Per quanto riguarda la disdetta di un’assicurazione, bisogna nuovamente distinguere tra le diverse tipologie in cui essa si suddivide.

  • Nel caso di polizza incendio e scoppio, questa non potrà essere disdetta dal momento in cui la sua sottoscrizione - in caso di richiesta di mutuo - è obbligatoria: essa potrà essere annullata in caso di interruzione del finanziamento o una volta estinto quest’ultimo
  • Nel caso di polizze facoltative, queste potranno essere disdette a seconda delle modalità e delle tempistiche previste dal contratto stipulato

Link utili





Confronta i migliori Mutui