I migliori mutui di oggi

Crédit Agricole - Mutuo Crédit Agricole con garanzia Consap Fisso
Acquisto prima casa 100% Under 36
Rata € 837.92 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.35% - Tan: 3.08%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

BNL - Mutuo BNL Spensierato
Acquisto prima casa
Rata € 590.29 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.95% - Tan: 3.7%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

BNL - Mutuo BNL Spensierato
Acquisto seconda casa
Rata € 590.29 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 4.16% - Tan: 3.7%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

Intesa Sanpaolo - Mutuo domus fisso LTV100
Acquisto prima casa 100%
Rata € 944.93 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 4.76% - Tan: 4.45%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

Vedi tutti i Mutui:
Rilevazione effettuata in data odierna. Leggere attentamente il documento "Informazioni Generali sul Credito Immobiliare" presente all'interno di ogni singola proposta, il "Prospetto Informativo Europeo Standardizzato (PIES)" fornito dalla banca erogante prima della stipula, per approfondire condizioni e dettagli definitivi del singolo mutuo, nonché il Foglio Informativo di TeleMutuo presente nell'area trasparenza di questo sito. Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Ogni decisione in merito alla concessione del mutuo e alle relative condizioni economiche finali è demandata alla banca erogante.
Crédit Agricole - Mutuo Base Fisso
Surroga
Rata € 566.18 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.37% - Tan: 3.23%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

Intesa Sanpaolo - Mutuo domus fisso
Surroga
Rata € 574.83 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.53% - Tan: 3.4%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

CheBanca! - Mutuo Fisso
Surroga
Rata € 597.06 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.95% - Tan: 3.83%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

BNL - Trasforma mutuo BNL Spensierato
Surroga
Rata € 605.98 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 4.07% - Tan: 4%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

Vedi tutti i Mutui:
Rilevazione effettuata in data odierna. Leggere attentamente il documento "Informazioni Generali sul Credito Immobiliare" presente all'interno di ogni singola proposta, il "Prospetto Informativo Europeo Standardizzato (PIES)" fornito dalla banca erogante prima della stipula, per approfondire condizioni e dettagli definitivi del singolo mutuo, nonché il Foglio Informativo di TeleMutuo presente nell'area trasparenza di questo sito. Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Ogni decisione in merito alla concessione del mutuo e alle relative condizioni economiche finali è demandata alla banca erogante.
Banco BPM - Mutuo Casa Tasso Fisso Last Minute Green
Ristrutturazione
Rata € 553.6 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.24% - Tan: 2.98%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

Crédit Agricole - Mutuo Base Fisso Over 36
Ristrutturazione
Rata € 563.15 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.42% - Tan: 3.17%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

Intesa Sanpaolo - Mutuo domus fisso
Ristrutturazione
Rata € 574.83 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.71% - Tan: 3.4%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

CheBanca! - Mutuo Fisso
Ristrutturazione
Rata € 586.66 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.88% - Tan: 3.63%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

Vedi tutti i Mutui:
Rilevazione effettuata in data odierna. Leggere attentamente il documento "Informazioni Generali sul Credito Immobiliare" presente all'interno di ogni singola proposta, il "Prospetto Informativo Europeo Standardizzato (PIES)" fornito dalla banca erogante prima della stipula, per approfondire condizioni e dettagli definitivi del singolo mutuo, nonché il Foglio Informativo di TeleMutuo presente nell'area trasparenza di questo sito. Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Ogni decisione in merito alla concessione del mutuo e alle relative condizioni economiche finali è demandata alla banca erogante.

Imposta sul mutuo: quando l'aliquota è maggiorata

Spese mutui

Dover pagare una tassa sul mutuo non è un concetto facile da digerire. Se poi risucchia importi nell'ordine dei duemila Euro... diventa perfino indigesto.

L'idea di ottuplicare l'accettabile imposta sostitutiva dello 0,25% è venuta a qualcuno nel 2004. Da allora la persona fisica che ottenga un mutuo destinato ad acquisto, costruzione o ristrutturazione della seconda casa, deve corrispondere una tassa pari al 2% del finanziamento.

Come si identifica allora la "prima casa", esentata dal pesante balzello? Il Decreto Legge 220/2004 stabilisce che è da considerarsi tale quella per cui ricorrono le condizioni stabilite per l'applicazione dell'imposta di registro agevolata sulla prima casa, ovvero:

  • L'unità interessata non deve essere di lusso (secondo quanto specificato nel Decreto 1072 del 2/8/69) e deve trovarsi nel Comune in cui l'acquirente lavora oppure in quello dov'è residente.
  • L'interessato non deve risultare proprietario esclusivo o in comunione con il coniuge di altra abitazione nello stesso comune. Né di qualsiasi altra abitazione (in tutta Italia) acquistata con le agevolazioni prima casa. L'usufrutto è equiparato alla proprietà.

Poiché la responsabilità di accertare la sussistenza dei requisiti non può essere delegata alla banca, è richiesto che tutti i mutuatari rilascino una propria dichiarazione in merito, che verrà inserita nel contratto di mutuo.

Qualora il mutuo sia cointestato e solo alcuni degli intestatari godano dei requisiti "prima casa", il calcolo verrà effettuato con modalità proporzionale.


ESEMPIO: tre fratelli richiedono un mutuo di 100.000 Euro, ma solo uno di loro dispone dei requisiti per l'applicazione dell'imposta ridotta.
Poiché la frazione del debito che lo riguarda sarà pari a 33.333 Euro (100.000/3) si applicherà l'imposta dello 0,25% a questa quota. Sull'importo complementare di 66.667 Euro verrà calcolata l'imposta nella misura del 2%. Totale: 33.333 x 0,25% + 66.667 x 2% = 1.416,67 Euro.


Link utili

Confronta i migliori mutui