I migliori mutui di oggi

Crédit Agricole - Mutuo Crédit Agricole con garanzia Consap Fisso
Acquisto prima casa 100% Under 36
Rata € 856.13 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.6% - Tan: 3.32%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

BNL - Mutuo BNL Spensierato
Acquisto prima casa
Rata € 585.11 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.84% - Tan: 3.6%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

BNL - Mutuo BNL Spensierato
Acquisto seconda casa
Rata € 585.11 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 4.06% - Tan: 3.6%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

Intesa Sanpaolo - Mutuo domus fisso LTV100
Acquisto prima casa 100%
Rata € 969.34 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 5.08% - Tan: 4.75%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

Vedi tutti i Mutui:
Rilevazione effettuata in data odierna. Leggere attentamente il documento "Informazioni Generali sul Credito Immobiliare" presente all'interno di ogni singola proposta, il "Prospetto Informativo Europeo Standardizzato (PIES)" fornito dalla banca erogante prima della stipula, per approfondire condizioni e dettagli definitivi del singolo mutuo, nonché il Foglio Informativo di TeleMutuo presente nell'area trasparenza di questo sito. Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Ogni decisione in merito alla concessione del mutuo e alle relative condizioni economiche finali è demandata alla banca erogante.
Crédit Agricole - Mutuo Base Fisso
Surroga
Rata € 578.42 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.62% - Tan: 3.47%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

Intesa Sanpaolo - Mutuo domus fisso
Surroga
Rata € 592.89 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.89% - Tan: 3.75%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

BNL - Trasforma mutuo BNL Spensierato
Surroga
Rata € 600.72 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.97% - Tan: 3.9%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

CheBanca! - Mutuo Fisso
Surroga
Rata € 631.03 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 4.61% - Tan: 4.47%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

BPER - Mutuo con surrogazione a Tasso Fisso
Surroga
Rata € 631.03 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 4.66% - Tan: 4.47%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

Vedi tutti i Mutui:
Rilevazione effettuata in data odierna. Leggere attentamente il documento "Informazioni Generali sul Credito Immobiliare" presente all'interno di ogni singola proposta, il "Prospetto Informativo Europeo Standardizzato (PIES)" fornito dalla banca erogante prima della stipula, per approfondire condizioni e dettagli definitivi del singolo mutuo, nonché il Foglio Informativo di TeleMutuo presente nell'area trasparenza di questo sito. Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Ogni decisione in merito alla concessione del mutuo e alle relative condizioni economiche finali è demandata alla banca erogante.
BPER - Mutuo a Rata Costante
Ristrutturazione
Rata € 559.11 al mese x 20 anni
Tasso: variabile_rata_costante - Taeg: 3.37% - Tan: 3.09%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

CheBanca! - Mutuo Rata Protetta
Ristrutturazione
Rata € 569.74 al mese x 20 anni
Tasso: variabile_rata_costante - Taeg: 3.54% - Tan: 3.3%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

Crédit Agricole - Mutuo Base Fisso Over 36
Ristrutturazione
Rata € 575.35 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.67% - Tan: 3.41%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

Banco BPM - Mutuo Casa Tasso Fisso Last Minute Green
Ristrutturazione
Rata € 583.56 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 3.86% - Tan: 3.57%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

Intesa Sanpaolo - Mutuo domus fisso
Ristrutturazione
Rata € 592.89 al mese x 20 anni
Tasso: fisso - Taeg: 4.07% - Tan: 3.75%


Vedi di Più | Richiedi Informazioni

Vedi tutti i Mutui:
Rilevazione effettuata in data odierna. Leggere attentamente il documento "Informazioni Generali sul Credito Immobiliare" presente all'interno di ogni singola proposta, il "Prospetto Informativo Europeo Standardizzato (PIES)" fornito dalla banca erogante prima della stipula, per approfondire condizioni e dettagli definitivi del singolo mutuo, nonché il Foglio Informativo di TeleMutuo presente nell'area trasparenza di questo sito. Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Ogni decisione in merito alla concessione del mutuo e alle relative condizioni economiche finali è demandata alla banca erogante.

Mutuo 35 anni: considerazioni da valutare

Quando si pensa di chiedere un mutuo ci si riferisce in genere a una soluzione di lunga durata, come il mutuo a 20 anni, 25 anni o 30 anni. Esiste però anche la possibilità di ottenere un mutuo a 35 anni. Un finanziamento di questa durata presenta vantaggi e svantaggi, e non tutti possono accedervi.Ecco perché è importante capire cos’è e a chi conviene il mutuo 35 anni.

Prima di approfondire questo tipo di prestito, però, ti ricordiamo che puoi chiedere un preventivo online su Telemutuo, rivolgendoti poi a un nostro consulente del credito: in modo gratuito valuterà la tua situazione e ti aiuterà a scegliere il mutuo più conveniente per te. 

Che cos’è il mutuo a 35 anni

Il mutuo a 35 anni è un finanziamento concesso da un istituto di credito per acquistare un immobile: va restituito pagando delle rate dilazionate in 35 anni, appunto. Si tratta, quindi, di un mutuo a lunga durata e, come il mutuo a 40 anni, non tutte le banche lo concedono. 

Requisiti per richiedere un mutuo di 35 anni

Dal punto di vista economico-finanziario, i requisiti per accedere al mutuo 35 anni sono generalmente uguali a quelli per i mutui di altra durata: le banche, infatti, tendono a concedere mutui la cui rata mensile non superi il 30 o 35% del reddito del mutuatario. 

In questo caso, però, il fattore anagrafico diventa ancora più importante rispetto a prestiti di durata inferiore. Gli istituti di credito, infatti, concedono mutui che dovranno essere estinti al massimo entro il 75° anno di età del mutuatario: ecco perché il mutuo a 35 anni è tendenzialmente riservato ai giovani.

Quanto costa

Il costo degli interessi da pagare alla banca è direttamente proporzionale alla durata del mutuo: più il mutuo è di lunga durata, più gli interessi totali risulteranno elevati. Ecco perché ilpiano di ammortamento del mutuo 35 anni prevede un maggiore costo complessivo rispetto a finanziamenti di media e breve durata, come il mutuo a 20 anni, il mutuo a 15 anni e il mutuo a 10 anni.

Allo stesso tempo, però, l’importo della rata mensile da restituire alla banca sarà decisamente inferiore, in quanto la quota capitale che compone la rata è più bassa perchè spalmata su una durata più lunga. 

Per capire il costo del mutuo a 35 anni facciamo un esempio concreto: confrontiamo un mutuo casa da 200.000 euro da restituire in 35 anni con un tasso d’interesse al 3% con mutui di pari importo, ma di durata rispettivamente a 20, 25 e 30 anni

Durata 20 anni, 240 rate 

  • Rata mensile: 1.109 euro
  • Interessi totali: 66.160 euro

Durata 25 anni, 300 rate 

  • Rata mensile: 948,42 euro
  • Interessi totali: 84.526 euro 

Durata 30 anni, 360 rate

  • Rata mensile: 843 euro 
  • Interessi totali: 103.480 euro

Durata 35 anni, 420 rate

  • Rata mensile: 769,70 euro 
  • Interessi totali: 123.274 euro

Pro e Contro di un mutuo con durata 35 anni

Dopo questi calcoli, si è già capito quali possono essere i vantaggi e gli svantaggi di un mutuo a 35 anni. Con questo tipo di finanziamento, infatti, aumentano gli interessi da pagare alla banca, ma si abbassa la rata mensile complessiva.

Il valore della rata dipende ovviamente anche dalla somma totale presa in prestito dall’istituto di credito: quindi, a parità di interessi e di durata del mutuo, chi ha avuto in prestito una somma minore avrà rate più leggere di chi ha avuto in prestito una somma maggiore.

A chi conviene 

A questo punto è chiaro che il mutuo a 35 anni conviene a chi vuole accendere un finanziamento da rimborsare con rate mensili contenute, senza dover fare troppe rinunce nella vita quotidiana. Questo tipo di mutuo è quindi indicato per i giovani, che possono accedere anche alle agevolazioni previste per gli under 36.
Spesso, infatti, i giovani che vogliono acquistare la prima casa hanno bisogno di chiedere somme consistenti, perché hanno poca liquidità da anticipare: in questo caso, quindi, un mutuo 35 anni risulta appropriato, perché permette di dilazionare i pagamenti in un tempo maggiore, con rate mensili accessibili. Senza contare che, così strutturato, si tratta di un mutuo che la banca è anche più propensa a concedere, perché il piano di rimborso è più sostenibile. 

Tuttavia, scegliere un mutuo a 35 anni non conviene a chi, pur essendo giovane, dispone di un reddito alto, che gli permette di sostenere rate più consistenti per un periodo di tempo inferiore, come un mutuo 20 anni o un mutuo 25 anni. Non conviene neanche a chi pensa di rivendere l’immobile entro un decennio, o di avere presto a disposizione liquidità sufficiente per abbassare o estinguere il prestito, dato che nei primi anni di rimborso si pagano soprattutto interessi.

Il mutuo a 35 anni, infine, non conviene se i tassi sono alti, sopra il 3%: in questo caso, infatti, il costo degli interessi cresce in modo sproporzionato rispetto alla riduzione di importo della rata.

Mutuo a 35 anni: tasso fisso o variabile? 

A questo proposito, nella scelta del mutuo a 35 anni è importante valutare la tipologia del tasso d’interesse. Con i mutui di lunga durata, infatti, la storia insegna che risulta generalmente più conveniente il tasso variabile, perché permette di sfruttare l’andamento del mercato sul lungo periodo. Ma non è sempre detto: dipende da diversi fattori, tra cui l’andamento degli indici Eurirs ed Euribor

Se il tasso di partenza è basso, e c’è sostanziale parità tra i due indici, potrebbe risultare più conveniente applicare un tasso fisso, per avere la certezza di una rata costante nel tempo. Al contrario, se i tassi di interesse iniziali sono alti, o comunque la prospettiva è quella del rialzo, il tasso variabile puro potrebbe essere troppo rischioso: nel primo periodo del piano di ammortamento, infatti, si è più esposti alle variazioni del costo del denaro, perché la quantità di interessi da pagare è molto elevata. In questo caso ci si potrebbe allora proteggere optando per la soluzione ibrida del mutuo a tasso variabile con cap

Per essere sicuro di fare la scelta giusta tra tasso fisso o variabile, comunque, ti ricordiamo che puoi consultare la pagina di Telemutuo dedicata all’andamento dei mutui.

Valutazioni finali

Dopo aver affrontato i vari aspetti della questione, puoi passare a delle considerazioni più concrete grazie alle simulazioni online offerte da Telemutuo, con cui puoi calcolare la rata del tuo mutuo o calcolare il debito residuo del tuo mutuo, nel caso in cui tu voglia chiedere alla tua banca di rinegoziare il mutuo o procedere con una surroga presso un’altra banca. In ogni caso, puoi affidarti agli esperti di Telemutuo, che ti possono offrire analisi mensili, consigli e suggerimenti utili, consulenze personalizzate gratuite.

Confronta i migliori mutui